In libreria dal 4 Settembre 2018

Lo sport non è fatto solo di vittorie e di sconfitte.
È importante anche come si vince e come si perde, perché essere un campione non significa soltanto conquistare una medaglia, battere un record, dominare nella propria disciplina, ma conquistare un primato morale, saper difendere un ideale nobile, dare un esempio.  Combattere contro avversari invisibili e subdoli come la discriminazione razziale, politica o sessuale, contro malattie o infortuni gravissimi, o semplicemente contro regole ingiuste e tradizioni fuori dal tempo
Ispirato dal celebre pezzo di Gazzaniga “L’uomo bianco in quella foto“, divenuto un caso internazionale, letto da milioni di persone e tradotto in 10 lingue, questo libro raccoglie 20 racconti di atleti e atleti che – con le loro scelte coraggiose e la loro straordinaria capacità di lottare – ci mostrano come lo sport può cambiare il mondo, quando si fa portavoce dei più alti valori umani.
La storia di Yusra Mardini, ragazza che scappò a nuoto dalla guerra; di Gino Bartali, che pedalò per salvare centinaia di ebrei; di Emile Griffith, pugile che uccise sul ring e amò gli uomini; di Kathrine Switzer, prima donna a correre una maratona: sono tutte qui, raccolte insieme e raccontate dalla voce forte e dolce, epica e commovente di Riccardo Gazzaniga.

Anno di pubblicazione: 2018
Editore: Rizzoli
Pagine: